Blog18: Fiera Cosmofarma Bologna: sperimentando nuovi e audaci stili comunicativi

 

Ci siamo chiesti cosa rispondere a possibili domande che durante il Cosmofarma di Bologna ci potrebbero essere rivolte, soprattutto in ragione della nostra “stravagante” presenza.

Quindi cercherò di immaginare possibili e legittime obiezioni, dandovi la mia risposta.

 

Perché il circo?

Perché il circo è espressione di creatività, arte, ironia, musica, ed è un non luogo dove è bello stare, e soprattutto è qualcosa di diverso, lontano dalle solite proposte.

Riassume tutti quegli aspetti di originalità e freschezza che vogliamo inserire all’interno delle nostre proposte.   

 

Perché all’esterno dei padiglioni?

Perché all’interno non era possibile organizzare tutto quello che abbiamo pensato di organizzare, avremmo rischiato di infastidire i nostri vicini di stand, e soprattutto perché il fatto di essere in uno spazio istituzionale, come quello della fiera, ma al contempo esserne fuori, sta a sottolineare la nostra volontà nel distinguersi.

Sul termine poi “siamo fuori” potrei annoiarvi sprecando fiumi di parole, e quindi lascio a voi il pensiero.

 

Non rischiate, con tutto questo linguaggio concettuale, di non essere compresi?

Partendo dalla consapevolezza che il più grande rischio che possiamo correre è quello di non correre rischi, direi di no.

Non siamo, ancora, azienda leader in questo settore, ma abbiamo tutti i contenuti, sia in termini di conoscenza di mercato, che in termini progettuali e creativi, in termini produttivi e organizzativi poi, grazie alla partnership con Brugnotto Group, non c’è competitor che possa reggere il confronto.

 

Ma non basta, manca l’aspetto più importante, ossia riuscire a veicolare questo messaggio, e in un mondo sovraffollato d’offerte, proposte, sconti e abbuoni, si rischia di non essere ascoltati, o comunque confusi in questo marasma di proposte.

 

Per concludere ti racconto una storiella che a suo modo sintetizza il tutto.

Versione A

Tempo fa mi trovavo in macchina e percorrevo una stradina fiancheggiata da lussureggianti prati verdi, ad un certo punto alla mia destra vidi una mandria di mucche, mi misi ad osservare quelle bellissime mucche con il loro manto pezzato bianco e nero, e dopo qualche minuto, inevitabilmente, la mia attenzione si rivolse ad altro, belle mucche ma tutte uguali.

 

Versione B

Tempo fa mi trovavo in macchina e percorrevo una stradina fiancheggiata da lussureggianti prati verdi, ad un certo punto alla mia destra vidi una mandria di mucche, mi misi ad osservare quelle bellissime mucche con il loro manto pezzato bianco e nero, ma ad un certo punto ne scorsi una di colore viola, ma come cacchio, una mucca viola…!?

 

Non potei fare a meno di accostare l’auto e di fare delle foto, pubblicarle su Facebook e Instagram, raccontare questo strano e inaspettato incontro ad amici, parenti, figli ecc ecc…  

Ecco, il ClouFarmaCircus questo è, una mucca viola che farà parlare di sé, e così facendo, per un istante, avremo la tua attenzione e sfruttando al meglio questa opportunità, ti racconteremo, utilizzando uno stile leggero e scanzonato ma al contempo ricco di “contenuti concreti”, la nostra idea di farmacia.

 

Fuori dai solito schemi, ti regaleremo momenti di intrattenimento, di musica, di informazione. Ti mostreremo un nuovo modo di intendere lo spazio farmacia, ti stupiremo con la creatività di giovani designer e, perché no, ti coinvolgeremo in giochi con cui contribuiremo insieme a pensare ad un mondo migliore fatto di azioni degne di un farmacista supereroe.

 

Ti aspettiamo al Cosmofarma di Bologna, padiglione 30 area esterna, per condurti nel magico mondo del ClouFarmaCircus.

 

 

Pierangelo Spimpolo

GM Clou

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio