Blog 06: Hyper-Tecno-Super FARMACIA

 

Oggi parliamo di …….progetto e automazione

 

Non voglio in questi brevi  pensieri ad alta voce soffermarmi su tutti quegli aspetti che fonti più autorevoli della mia possono trattare in maniera approfondita e completa. Crescita del fatturato a metro quadro, rivisitazione ed ottimizzazione dell’intero flusso delle merci, appiattimento dei costi di gestione, maggior disponibilità di tempo da dedicare al proprio cliente: sono solo alcuni degli indubbi vantaggi di un efficiente sviluppo di un progetto di automazione.

 

L’introduzione di un magazzino automatizzato (detto anche colloquialmente Robot) è oggi uno degli strumenti maggiormente efficaci per poter garantire un percorso di crescita per una Farmacia che può trarre vantaggio da una superficie espositiva più ampia e una organizzazione del proprio lavoro migliore.

 

La tradizionale suddivisione dello spazio farmacia, dettata dall’indissolubile binomio banco-cassettiere, il cuore della farmacia “tradizionale”, non rappresenta più un rigido vincolo distributivo. Scelte di progetto fino ad ora impraticabili diventano non solo possibili, ma assolutamente necessarie per ridisegnare la Farmacia a misura di un mercato in fase di trasformazione.

 

L’attenzione nella prima fase progettuale si concentra sullo “spazio vitale” che ospita la macchina e sui percorsi verso le postazioni operative che permettono soluzioni diffuse e liquide, con banchi de-localizzati e destrutturati rispetto ai layout tradizionali, suggerendo nuovi percorsi che possono rendere commercialmente attive aree un tempo troppo remote.

Spazi e locali ritenuti fino ad oggi logisticamente inappropriati o poco interessanti (facciamo riferimento ai magazzini semi-interrati o ai locali posti direttamente sopra lo spazio farmacia) acquisiscono nuove potenzialità diventando, invece, i luoghi ideali in cui collocare un sistema automatizzato, liberando metri lineari espositivi e aree dedicate a nuovi servizi.

 

Si aprono a questo punto stimoli di progetto decisamente interessanti in un gioco di equilibrio tra funzione ed estetica: i nastri di trasporto possono indurre alla creazione di nuovi e scenografici volumi, i sistemi di consegna integrati nei banchi possono suggerire nuovi sistemi espositivi per la vendita d’impulso.

 

A questo punto diventa imprescindibile operare in maniera congiunta per costruire un sistema integrato, in cui la progettualità delle singole scelte si vista in un ottica globale valutando le scelte più idonee per il raggiungimento degli obiettivi di ogni singola Farmacia.

 

La Farmacia.0 è in continua evoluzione con sistemi a volte semplici (le vending machine o le cassettiere “intelligenti”) a volte più complessi (il robot)  che ci inducono a variare il nostro approccio tradizionale……e perché no, a sognare un po’ proiettandoci verso un “futuro contemporaneo”.

 

 

 

 

 

 

 

Beppe Colombo

Direttore Commerciale Clou Farmacie Fashion

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio