CLOU

Farmacia Busetti

Farmacia Busetti

Art Director
Eleonora Pozzi
Project Leader
Danilo Duroni, Andrea Bordogna
Designer
Arch. Giorgia Mazza
Project manager
Luca Rava
Area vendita​
130mq
Location
Palazzolo sull’Oglio, BS
Interventi
Realizzazione arredi
Scopri il valore del nostro lavoro con un progetto a costo zero

Il rinnovo di Farmacia Busetti, nota attività a Palazzolo sull’Oglio in provincia di Brescia, ha coinvolto la zona vendita della farmacia.

La progettazione dello spazio è avvenuta in collaborazione con l’Architetto Giorgia Mazza

che è riuscita a creare armonia tra i nuovi elementi d’arredo e l’esistente. La richiesta della clientela era quella di entrare in un ambiente monumentale, quasi museale in cui fosse molto evidente la zona della cosmesi. Oltre a questo, due erano i vincoli che influenzavano la progettazione: l’inserimento dell’automazione per la distribuzione del farmaco (in collaborazione con Rowa) e le pareti espositive esistenti che non dovevano essere intaccate dal restyling.

Fin dall’ingresso si nota immediatamente la divisione tra l’ambiente cosmesi ed il resto della farmacia. Questo si evince non solo dallo sviluppo dello spazio, ma anche dalla struttura in legno che riveste la trave ed incornicia i pilastri (tra cui quello centrale) e che crea una sorta di varco, quasi uno shop in shop, che permette di entrare nella zona dedicata esclusivamente alla bellezza ed alla cura del corpo.

Il resto della farmacia (dall’ingresso alla zona banchi) si sviluppa grazie ad un alternarsi ritmico di strutture massicce centrostanza, simili a librerie basse, di colore antracite e con esposizione da entrambi i lati. Oltre a creare delle partizioni ben definite, donano un’atmosfera solenne ed elegante, sottolineata anche da imponenti punti luce a soffitto, posizionati esattamente sopra ogni elemento.

L’utilizzo sapiente del grigio antracite

presente sia sulle pareti che sugli arredi, alternato ad una finitura di legno leggermente più chiara rispetto a quello già presente creano un contrasto equilibrato che mette in risalto tutti gli elementi.

La musealità viene rimarcata nella zona dei banchi prescrizione.

Quest’area viene incorniciata da una boiserie antracite che nasconde non soltanto gli scivoli e i nastri dell’automazione, ma anche il sistema di cassettiere controbanco che vengono rivestite e incassate all’interno della struttura. Unica modalità espositiva sono le nicchie rivestite in legno disposte in diverse composizioni; questo sistema è quindi mirato all’esposizione di pochi prodotti, quasi come se fossero pezzi unici all’interno di un museo.

Il banco prescrizione viene diviso in tre postazioni da una marcata listellatura in legno garantisce la privacy durante il momento di consiglio e di acquisto dei farmaci.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Lascia i tuoi dati, ti contatteremo al più presto per fare due chiacchiere e capire come possiamo esserti utili.
Scopri il valore del nostro lavoro con un progetto a costo zero
Torna su

Scrivici un messaggio.

Non esitare a contattarci!

Newsletter

segui la newsletter

Stai con noi!